Cosa fare se il comportamento di tuo figlio sta rovinando la tua relazione con il tuo partner

  Foto: Davide Salafia
Foto: Davide Salafia

“Conosci quegli speciali doposcuola della ABC in cui i genitori divorziano e lo dicono ai bambini non è colpa tua ”, chiede Catherine, una mamma di tre figli in Florida. 'Hanno mentito. Se divorziamo, lo è totalmente colpa loro”.


Al figlio di nove anni di Catherine è stata diagnosticata la malattia Disturbo Oppositivo Provocatorio un anno fa. “Resiste e sfida ogni transizione nella vita ', dice. “Se dici 'è ora di lavarti i denti', vieni sgridato. Se dici 'stiamo andando in questo posto in macchina', si getterà sul pavimento e non si alzerà. Anche luoghi che sono 'divertenti''.

Il suo comportamento, così come il comportamento di suo fratello, che è nello spettro dell'autismo, provoca un'enorme quantità di stress e porta al conflitto tra lei e suo marito. 'Nessuno di noi sa come affrontarlo', ammette Catherine. “Essere genitori di bambini tipici è già abbastanza difficile, ma aggiungi qualsiasi tipo di esigenza speciale ed è come, cosa ce ne facciamo? Non lo sappiamo!

Questo ha messo a dura prova il suo matrimonio. “È estenuante. Devi essere sulla tua genitorialità A - gioco ogni minuto della giornata e non hai più niente per l'altra persona. Di certo non li trovi sexy. È difficile non essere sempre completamente esausti, arrabbiati e pieni di risentimento. Ti risenti il ​​fatto che Niente è facile.' Lei sospira. 'Siamo troppo sfiniti per preoccuparci abbastanza da divorziare.' Un'altra mamma con un bambino comportamentale difficile, Hannah, mi ha detto che fantastica sul divorzio solo per potersi prendere una pausa regolare dai bambini.

In che modo i genitori possono proteggere le loro relazioni reciproche mentre si prendono cura anche di un bambino con comportamenti difficili? Jeffrey Bernstein, psicologo infantile e autore di 10 giorni a un bambino meno ribelle , pesato.


Riconosci ciò che il tuo coniuge sta facendo bene

'È importante che ogni coniuge riconosca apertamente i comportamenti genitoriali concreti che ogni partner ha da offrire', afferma Bernstein. Dopo un crollo particolarmente violento, puoi dire: 'Quando Johnny parla male, apprezzo che tu abbia questa straordinaria capacità di non prenderla sul personale'. Suggerisce di fare 'depositi' nel conto bancario del matrimonio, dimostrazioni di comportamento riconoscente.

“La genitorialità lo è difficile ”, dice Bernstein. “Cerca di supportarti a vicenda sulle cose che puoi controllare. Una dinamica di centraggio è quella di essere gli 'allenatori' l'uno dell'altro e di offrirsi reciprocamente feedback e supporto nella gestione del bambino con il problema comportamentale. Affrontare la tua angoscia, l'angoscia di tuo figlio e l'angoscia del tuo partner potrebbe essere un po' più facile se ti visualizzi come un allenatore e ti avvicini come un lavoro di squadra. Dì cose come 'Sono nella tua squadra' o 'Vedo la tua frustrazione' per aiutare a rimanere legati. Sottolinea anche l'affetto e le 'micro-interazioni' come sorrisi, gesti di affetto e persino fare una passeggiata insieme. Se riesci a farlo oscillare, il tempo da solo senza i bambini può aiutarti a ricordare perché ti è piaciuta questa persona in primo luogo. “È un cliché”, dice Hannah, “ma davvero un appuntamento serale È riparatrice”.


Accetta il fatto che a volte ti senti pazzo, e va bene

Bernstein dice che le famiglie entrano e dicono: “'Questo bambino sta prosciugando la nostra famiglia. A volte vorrei che non fosse mio figlio.’ È importante non vergognarsi”. Catherine e Hannah hanno osservato di provare una tremenda invidia per le persone che hanno figli 'facili', ma Bernstein avverte che non tutto è come sembra in altre famiglie: gli altri genitori non sono necessariamente migliori. “Non paragonare la tua famiglia agli altri. È la superstrada per la miseria. Non posso dirti quante persone sono venute nel mio ufficio e hanno detto 'La gente pensa che siamo la famiglia perfetta', ma che stanno lottando con altri problemi o disturbi comportamentali'.

Gioca ai punti di forza l'uno dell'altro

Un genitore potrebbe essere più bravo a navigare nel centro commerciale con i bambini e un genitore potrebbe essere più bravo a cucinare un pasto mentre supervisiona i compiti. 'La genitorialità è cooperativa, non una competizione', afferma Bernstein. “Un genitore potrebbe essere migliore negli anni del bambino e l'altro negli anni dell'adolescenza. Qualunque cosa tu faccia, non alzare gli occhi al cielo o fare cose passive aggressive davanti ai bambini. Sostieni l'altro genitore nell'adottare un approccio alla risoluzione dei problemi: alla base dello sfogo di un bambino può esserci una valida frustrazione.


Lo psicologo infantile Mike Fraser mi ha detto che è importante capire tuo temperamento, così come quello del tuo coniuge e del tuo bambino: ti arrabbi molto velocemente o sei più rilassato? Cammini in una stanza disordinata e impazzisci immediatamente? Osservare gli stili e i temperamenti genitoriali, dice, può aiutare i genitori a elaborare un piano di gioco che giochi ai loro punti di forza.

Catherine consiglia: “Se hai un figlio con problemi comportamentali, se tu [e il tuo partner] avete pari leggermente diversi stili genitoriali, che possono sabotare tutto, ogni giorno”.

Chiamalo

Mio marito ed io abbiamo emesso una moratoria sul mangiare al ristorante che è durata quasi due anni. Era semplicemente troppo stressante. Bernstein consiglia di elaborare strategie in blocchi da tre a sei mesi, ovvero 'Non possiamo andare al centro commerciale o al cinema ad alto volume in questo momento come famiglia, ma lo riconsidereremo tra sei mesi'. Questo può far sembrare i limiti di avere un figlio difficile più come un problema di gestione a breve termine e cortocircuitare qualsiasi tendenza da parte tua a dare di matto e dire cose come 'Quindi possiamo Mai uscire di nuovo in pubblico!?”

Dice Bernstein: “Va bene tirarlo dentro per un po', o dividere e conquistare. Non considerarlo una perdita. Una bambina ribelle di nove anni probabilmente non sarà ribelle quando avrà 14 o 15 anni”.


E lo 'chiamiamo' anche in famiglia, quando le cose iniziano ad andare male: nel pieno della battaglia, io e mio marito a volte ci diciamo: 'Puoi controllare se necessario'. Fare il check-out significa che una persona è esentata dall'assistenza all'infanzia / dalle faccende domestiche per cinque minuti, o 20 minuti, o talvolta per l'intera serata (a seconda di quanto sia grave). Potremmo non aver affrontato il comportamento dei bambini, ma almeno abbiamo ridotto il numero di corpi arrabbiati nella stanza. Proveremo il tempo in famiglia un altro giorno.

Ottenere aiuto

Quando ti trovi di fronte a una situazione che sembra fuori controllo, un aiuto professionale può essere una manna dal cielo. Fraser afferma che una terza parte neutrale può valutare e offrire una prospettiva e persino aiutarti a sviluppare un piano di gioco per quando, ad esempio, un bambino fa i capricci sul binario e l'intera famiglia perderà il treno.

Sia Catherine che Hannah affermano che le cose sono migliorate man mano che i loro figli sono cresciuti, anche se è un passo avanti e due passi indietro. Un giorno dopo la nostra conversazione, Catherine mi ha scritto: Nell'ufficio del pediatra per un test streptococco, suo figlio ha dovuto essere trattenuto da lei stessa, dal dottore e dall'addetto alla reception mentre si dimenava e picchiava. Poi ha sputato al dottore. Le racconto del commento di Hannah secondo cui fantastica sul divorzio solo per la pausa dai bambini, e lei è d'accordo, tranne per una cosa: non è sicura che suo marito possa gestire i bambini.

*Nomi e dettagli identificativi sono stati modificati.

Questo articolo è stato originariamente pubblicato nel 2017 e aggiornato il 10 marzo 2020 da Elizabeth Yuko. Gli aggiornamenti includono quanto segue: Collegamenti controllati per la precisione e formattazione aggiornata per riflettere lo stile corrente.