La vita familiare

La vita familiare

Storia >> Antica Roma


La famiglia era una parte importante della cultura e della società dell'antica Roma. Gran parte del diritto romano è stato scritto intorno alla protezione della struttura di base della famiglia. La famiglia a cui appartenevi aveva molto a che fare con il tuo posto nella società romana e se eri considerato un patrizio o un plebeo.


Famiglia dell'imperatore romano Settimio Severo
di Unknown La famiglia

La 'familia' a Roma includeva più della semplice famiglia di padre, madre e figli. Comprendeva anche tutte le persone che facevano parte della famiglia come schiavi, servi, clienti e liberti. Di conseguenza, alcune famiglie a Roma sono cresciute abbastanza grandi. La famiglia dell'imperatore comprendeva spesso migliaia di membri.

il capofamiglia

Il capo legale della famiglia era il padre o 'paterfamilias'. Era il maschio vivente più anziano della famiglia. Le paterfamilie avevano autorità legale sugli altri membri della famiglia. Decise chi avrebbero sposato i suoi figli e punì ogni membro della famiglia che gli avesse disobbedito. All'inizio di Roma, poteva persino far mettere a morte i membri della famiglia, ma questo accadeva raramente.



Potenti famiglie romane

L'ascendenza di una famiglia era molto importante per i romani. Ogni famiglia faceva parte di un gruppo più ampio chiamato 'gens' che condivideva lo stesso antenato. Le famiglie romane più antiche e potenti erano membri di una gens chiamata 'patrizi'. Nascere in una famiglia patrizia assicurava a una persona uno status elevato nella società romana.

Matrimonio

I paterfamilias generalmente avevano l'ultima parola su chi avrebbero sposato i suoi figli. Molti matrimoni tra le famiglie d'élite di Roma sono stati organizzati sulla base della politica. A differenza di molte antiche civiltà, gli uomini romani sposavano solo una donna alla volta. Il divorzio, tuttavia, era abbastanza comune e poteva essere avviato dal marito o dalla moglie.

Bambini

I bambini erano generalmente amati e accuditi nelle famiglie romane. I ragazzi erano particolarmente importanti perché avrebbero portato avanti il ​​nome di famiglia. Quando nasceva un bambino, veniva posto a terra dalla levatrice. Veniva accettato in famiglia solo se il padre lo raccoglieva. Altrimenti, il bambino verrebbe messo fuori a morire di esposizione. A volte i bambini abbandonati venivano salvati da altre famiglie e allevati come schiavi.

Schiavi

Anche gli schiavi facevano parte della famiglia romana che li possedeva. Anche gli schiavi che si erano guadagnati o acquistati la loro libertà, chiamati liberti, erano generalmente ancora considerati una parte della famiglia.

Fatti interessanti sulla vita familiare nell'antica Roma
  • Il potere del padre nella famiglia era chiamato la sua 'potestas'. Il resto della famiglia era sotto le 'potestas' dei paterfamilias.
  • Le famiglie povere a volte vendevano i loro figli come schiavi se non potevano permettersi di sfamarli. Per quanto possa sembrare brutto, questo a volte significava una vita migliore per il bambino.
  • La madre di famiglia era chiamata 'materfamilias'.
  • La paterfamilia era responsabile delle azioni dei membri della sua famiglia.
  • Anche i romani adottarono i bambini nella famiglia. A volte un maschio adulto potrebbe essere adottato in una famiglia se non ci fosse un erede. Ciò ha contribuito a portare avanti il ​​nome di famiglia.
  • In genere, una volta membro di una famiglia, non era permesso lasciare la famiglia senza il consenso delle paterfamilie.