Jefferson Davis

Jefferson Davis




Jefferson Davis
di Matthew Brady
  • Occupazione: Presidente degli Stati Confederati d'America
  • Nato: 3 giugno 1808 a Christian County, Kentucky
  • Morto: 6 dicembre 1889 a New Orleans, in Louisiana
  • Meglio conosciuto per: Alla guida degli Stati Uniti meridionali durante la guerra civile
Biografia: Dove è cresciuto Jefferson Davis?

Jefferson Davis nacque in una capanna di tronchi il 3 giugno 1808 a Kentucky . Era il decimo figlio dei suoi genitori. Quando aveva due anni la sua famiglia si trasferì nel Mississippi. Jefferson è cresciuto nel Mississippi, dove suo padre possedeva una piccola fattoria.

Jefferson ha avuto una buona infanzia dove la sua migliore amica era sua sorella Polly che aveva due anni più di lui. Ha imparato a pescare, a sparare, a cavalcare e a lavorare in una fattoria. Ha frequentato sia le scuole locali che i convitti fuori casa.

Quando Jefferson aveva 16 anni, suo padre Samuel morì di malaria. Jefferson all'epoca frequentava l'Università della Transilvania e studiava per diventare avvocato. Dopo essersi laureato in Transilvania, il fratello di Jefferson lo ha aiutato ad essere accettato nell'Accademia militare di West Point.

Diventare un soldato

Nel 1824, Davis si laureò a West Point e iniziò la sua carriera militare. Servì nell'esercito fino al 1835, lavorando principalmente alla frontiera dove fu coinvolto in alcune piccole scaramucce con i nativi americani. Nel 1835 si innamorò e sposò Sarah Knox Taylor, la figlia del suo ufficiale in comando e futuro presidente, Zachary Taylor. Zachary non approvava il matrimonio e Davis finì per dimettersi dall'esercito e trasferire Sarah nel Mississippi. Sfortunatamente, Sarah morì pochi mesi dopo di malaria.

Entrare in politica

Dopo aver trascorso diversi anni a lavorare nella sua piantagione, Davis ha iniziato la sua carriera politica. Nel 1845 fu eletto alla Camera dei rappresentanti degli Stati Uniti. Divenne famoso per i suoi potenti discorsi e per le sue forti convinzioni nei diritti degli stati.

Guerra messicano-americana

Quando scoppiò la guerra messicano-americana nel 1846, Davis si dimise dal suo seggio al Congresso per tornare alle forze armate. Ancora una volta ha servito sotto il generale Zachary Taylor. Davis divenne famoso per le sue capacità di leadership in battaglia durante la guerra.

Nel 1847 Davis fu nominato dal governatore del Mississippi per ricoprire un seggio aperto al Senato. Servì al Senato degli Stati Uniti fino al 1851 e poi divenne il Segretario alla Guerra degli Stati Uniti sotto il presidente Franklin Pierce nel 1853. Dopo che Pierce perse la rielezione, Davis fu nuovamente eletto senatore nel 1857.

Presidente degli Stati Confederati

Il 9 gennaio 1861 lo stato del Mississippi si separò dall'Unione. Davis si è dimesso dalla sua posizione di senatore degli Stati Uniti ed è tornato a casa sua nel Mississippi. Il 9 febbraio 1861 la Convenzione costituzionale confederata a Montgomery, Alabama, votò per nominare Davis il presidente degli Stati confederati. Davis ha accettato il lavoro perché lo considerava suo dovere, anche se era personalmente contrario alla secessione e avrebbe piuttosto servito come generale nell'esercito.

La guerra civile

Inizialmente Davis aveva sperato che il Nord avrebbe lasciato che il Sud si secedesse in pace, ma presto apprese che Abraham Lincoln non avrebbe lasciato che il Sud si secedesse pacificamente. Quando Lincoln non consegnò Fort Sumter alla Confederazione, Davis autorizzò l'esercito confederato ad attaccare, segnando l'inizio della guerra civile.

Davis nominò molti dei suoi compagni cadetti di West Point per guidare gli eserciti confederati, incluso Robert E. Lee, per guidare l'esercito della Virginia. Anche se il Sud ha visto un certo successo, alla fine la popolazione più ampia e la ricchezza dell'Unione hanno cominciato a vincere. L'economia del sud è stata strangolata dai blocchi dell'Unione e il denaro confederato è diventato quasi inutile. C'era poco che Davis potesse fare.

Dopo la guerra

Davis tentò di radunare le forze e continuare a combattere dopo che Robert E. Lee si arrese ad Appomattox il 9 aprile 1865. Tuttavia, trovò scarso sostegno. Il Sud aveva finito di combattere. Davis fu catturato il 10 maggio 1865 in Georgia. È andato in prigione per due anni a Fort Monroe in Virginia.

Dopo essere uscito di prigione, Davis ha viaggiato e ha svolto un paio di lavori, tra cui la gestione di una compagnia di assicurazioni. Alla fine si stabilì e scrisse un libro sulla Confederazione chiamato Ascesa e caduta del governo confederato.

Fatti interessanti su Jefferson Davis
  • È stato chiamato Jefferson dopo il terzo presidente Thomas Jefferson. La sua famiglia lo ha chiamato Jeff mentre cresceva.
  • Il suo secondo nome era Finis, che significa 'finale' in latino. I suoi genitori lo chiamarono così perché si aspettavano che fosse il loro ultimo figlio.
  • Abraham Lincoln è nato anche in una capanna di tronchi nel Kentucky circa otto mesi dopo ea 100 miglia da dove è nato Davis.
  • Il popolo del Mississippi ha chiesto a Davis di rappresentarli al Senato degli Stati Uniti una terza volta dopo la guerra civile, ma non gli è stato permesso di prestare servizio poiché si è rifiutato di prestare giuramento all'Unione e non è stato legalmente un cittadino degli Stati Uniti.