H.L. Hunley and Submarines

H.L. Hunley and Submarines

Storia >> Guerra civile

C'erano sottomarini nella guerra civile?

Potresti essere sorpreso di scoprire che i sottomarini sono stati utilizzati durante la guerra civile. Questi sottomarini erano molto diversi dalle moderne versioni a propulsione nucleare che conosciamo oggi. Erano veicoli angusti e pericolosi azionati da uomini coraggiosi all'interno usando manovelle.

A cosa servivano i sottomarini?

La Confederazione ha fatto più uso di sottomarini rispetto all'Unione. L'obiettivo dei sottomarini confederati era quello di affondare le navi dell'Unione e aiutare a rompere il blocco che l'Unione aveva nel sud. L'Unione ha cercato principalmente di utilizzare i sottomarini per rimuovere gli ostacoli sottomarini.

I primi sottomarini della guerra civile



Uno dei primi sottomarini dell'Unione è stato ilAlligatore USSche fu lanciato nel 1862. Fu in gran parte infruttuoso e affondò nell'aprile del 1863. La Confederazione, d'altro canto, pose maggiormente l'accento sui sottomarini. Per prima cosa hanno costruito il fileDavidnel 1862. IlDavidazionato a vapore rendendolo solo un sottomarino parziale in quanto la sua ciminiera doveva sporgere dall'acqua.


Sottomarino Hunley
di R.G. Skerrett Il H.L. Hunley

Il più famoso dei sottomarini della Guerra Civile era ilH.L. Hunley. Prende il nome dal suo inventore Horace Hunley.

Quanti membri dell'equipaggio c'erano sull'Hunley?

IlHunleyera lungo circa 40 piedi e trasportava un equipaggio di sette soldati e un ufficiale. L'interno del sottomarino era angusto essendo alto circa 4 piedi e largo 3 piedi e mezzo.

Che tipo di armi avevano gli Hunley?

L'arma principale delHunleyera il siluro del longherone. Questa era fondamentalmente una bomba alla fine di un lungo bastone. Avrebbero usato il bastone per speronare la bomba sul fianco di una nave nemica. Poi si sarebbero tirati indietro e avrebbero fatto esplodere la bomba.

Hanno finito l'aria?

Il sottomarino dovrebbe avvicinarsi alla superficie per prendere aria fresca. Userebbero tubi per lo snorkeling che andrebbero sopra l'acqua e quindi un sistema di pompa manuale per pompare aria fresca nel sottomarino. L'unica luce che avevano sott'acqua era una candela. Potrebbero dire se stavano finendo l'aria se la candela avesse iniziato a spegnersi.

Non è un buon inizio

I primi tentativi di utilizzare ilHunleynon è iniziato molto bene. Il sottomarino è affondato due volte con la morte di diversi membri dell'equipaggio. La seconda volta che il sottomarino affondò, Horace Hunley era il capitano. Morì così come tutti i membri dell'equipaggio.

Primo sottomarino ad affondare una nave

Un terzo equipaggio fu assemblato sotto il capitano George Dixon. Partirono nel porto di Charleston, nella Carolina del Sud, il 17 febbraio 1864 a caccia di una nave dell'Unione. Ben presto scoprirono ilUSS Housatonic. Si sono avvicinati di soppiatto alla nave e l'hanno speronata con un siluro. Dopo aver fatto esplodere la bomba, ilHousatonicaffondò entro cinque minuti. Era la prima volta che un sottomarino affondava una nave nemica.

Gli Hunley Sinks

IlHunleynon sono mai tornato in porto quel giorno. Probabilmente è affondato entro poche ore dall'affondamento delHousatonic. Gli storici e gli scienziati hanno cercato di capire cosa ha causato il fileHunleyaffondare, ma è ancora un mistero. Una teoria vuole che non si sia allontanato abbastanza dal siluro che ha affondato l'Housatonic e che è stato danneggiato nell'esplosione.

L'Hunley è stato recuperato

Il relitto delHunleyè stato allevato nel 2000. È conservato in una vasca d'acqua presso il Warren Lasch Conservation Center a North Charleston, nella Carolina del Sud.

Fatti interessanti su H.L. Hunley e sui sottomarini
  • C'era un film girato nel 1999 chiamatoL'Hunleyche raccontava la storia della missione finale del sottomarino.
  • Puoi visitare una replica del fileHunleypresso il Conservation Center in South Carolina.
  • Il siluro utilizzato dalHunleyconteneva 90 libbre di polvere da sparo.
  • Dopo essere affondato due volte, ilHunleysi è guadagnato il soprannome di 'bara di ferro'.